Home

13902835_10154439100788149_5168123600356714327_n

È l’ora del silenzio. Ma certo, è notte fonda. No, le lancette dell’orologio non c’entrano nulla. È la testa che chiede silenzio.

No aspetta, ascolta con attenzione, non è solo la testa. Domandano silenzio anche il cuore e la pancia. Hai ragione.

Silenzio. Eppure, in lontananza, mi pare di sentire un altro lamento. Si avvicina veloce. Corre verso di me. Mi travolge. Mi butta a terra. No, mica il lamento, bensì il corpo da cui proviene.

Testa, cuore e pancia, intanto sottovoce, continuano a chiedere silenzio.

Il corpo, invece, è meno educato, più irruento. Il corpo non chiede il silenzio, il corpo lo impone. È sicuro di sé. Sa cosa vuole. Il corpo è assertivo. Chapeau.

Resto immobile. A terra. Con la testa, il cuore e la pancia inchiodati al suolo.

Silenzio.

E nel silenzio si fa strada il respiro.

Aveva ragione il corpo. Come sempre.

Un sorriso,

M.

 

2 thoughts on “Silenzio. Respira.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...