Home

La comunicazione aziendale si trasforma in conversazione del marchio in rete. Solo belle parole dettate dalla vena utopistica dei professionisti della comunicazione digitale oppure trend reale?

Procter&Gamble sembra aver realmente accettato la sfida incontrando a Milano un gruppo di blogger (tutte donne, del resto si parlava di hair beauty alla presentazione di Herbal Essences), in un contesto molto particolare, dichiarando di voler ascoltare le loro voci e puntualizzando da subito che ognuna avrebbe potuto (dovuto) scrivere le propire impressioni positive o negative sul prodotto in questione in maniera libera e trasparente.

Io il prodotto non ho ancora avuto modo di provarlo, l’evento però mi ha colpita… e non poco. (Le FOTO)

CRONACA DELL’INCONTRO

24 novembre, appuntmento h. 14.00 presso l’albergo Nhow a Milano. Sarà presente Ben Cooke, hair stylist londinese e testimonial del marchio.

Parto alla volta di quella che, sono certa, sarà la solita conferenza stampa in grande stile, tipica delle multinazionali.

Arrivo al quarto piano dell’albergo pronta a esibire l’espressione seria di circostanza e, senza rendermene conto, mi ritrovo in un salotto luminoso e colorato che tutto sembra fuorchè una sala stampa. Avrò sbagliato piano? No, impossibile, confezioni brillanti di shampoo e balsamo troneggiano sui tavoli bianchi di Eero Saarinen e il mio nome sembra essere sulla lista.

Le invitate sono tutte blogger, tutte incuriosite da questa ambientazione fuori dal comune. Non credo di sbagliarmi se dico che, inizialmente, eravamo tutte un po’ sospettose: questo attegiamento “giovane e friendly” aveva l’aria un po’ artefatta.

Per creare intimità ci vogliono un ambiente accogliente, volti sorridenti, una prossemica che ispiri apertura e fiducia e poi… il cerchio. Il cerchio? Sì, siamo state invitate a sederci in cerchio, a ricreare un’atmosfera da salotto, gli sguardi rivolti all’ospite d’onore Ben Cooke, bello da vedere e naturale nei modi.

Strategia: spesso ciò che appare più semplice e informale è frutto di ragionamenti, calcoli e dinamiche incredibilmente complesse. Sono stata a lungo sul chi va là

A differenza degli incotri più “classici”, qui le domande sono sgorgate a fiumi. Domande di ogni tipo, domande relative agli obiettivi dell’azienda, domande più tecniche legate alle composizione del prodotto, domande personali “Ho i capelli crespi, indomabili, ogni giorno è una sfida…”(sfido qualunque donna a non avere un rapporto morboso con i propri capelli). Ogni domanda ha ottenuto risposta e più passava il tempo più il cerchio sembrava restringersi, più il contatto diventava diretto.

Fortuna che i post devono essere brevi😉 Taglio corto: sono uscita dal Nhow con un quaderno pieno di appunti frutto di una conferenza stampa professionale ed esaustiva, un reportage fotografico vivo e pieno di colori e la sensazione di aver partecipato a un evento innovativo molto ben riuscito.

Un sorriso,

m.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...