Home

Gabbiani nel cielo di Camogli

“Quei gabbiani che non hanno una mèta ideale e che viaggiano solo per viaggiare, non arrivano da nessuna parte, e vanno piano. Quelli invece che aspirano alla perfezione, anche senza intraprendere alcun viaggio, arrivano dovunque, e in un baleno.” (“Il Gabbiano Jonathan Livingston” Richard Bach)

Il viaggio di cui parla Bach, ovviamente, è un viaggio mentale. Nulla a che vedere con il piacere di viaggiare fisicamente, anche senza mèta, per guardarsi intorno, incontrare mondi nuovi, ascoltare lingue sconosciute, scoprire orizzonti inaspettati.

Il segreto allora forse sta nell’avere una mèta per l’anima e nessun limite per il corpo.

Un sorriso,

m.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...